3

I vari tipi di Materiali con cui sono fatte le Vasche da Bagno

La vasca da bagno è un elemento d’arredo bagno che ha subito una grande evoluzione negli ultimi anni. Lo sviluppo ha interessato non solo la tecnologia, ad esempio idromassaggio, aroma e cromo terapia, ma soprattutto i materiali, dalla plastica al legno, passando per pietra, metallo, marmo e acciaio smaltato.

In commercio è possibile scegliere tra tantissimi tipi di vasche da bagno con una grande varietà di creazioni, forme contraddistinte dall’uso di materie prime diverse. Vediamo assieme quali sono i materiali utilizzati per la realizzazione della vasca da bagno, quali sono le caratteristiche e i punti di forza riscontrabili.

LEGGI ANCHE: Vasche idromassaggio 2 posti.

vasca_in_legno

vasca in legno

  • Ceramica: impiegata da sempre nella creazione di vasche da bagno, la ceramica è un materiale resistente, molto salubre e presenta un costo decisamente equilibrato. Le avanguardie del settore hanno dato vita a proposte di vasche da bagno in ceramica molto interessanti, le quali ripropongono effetti inaspettati e usano la forza del colore per rendere l’elemento più sofisticato.
  • Legno: questa tipologia di vasche attinge dal panorama giapponese, riproponendo il rito del bagno in acqua caldissima per depurare il fisico. Il legno impiegato nella costruzione deriva dall’uso di cinque piante aghifoglie e si chiama goboku. Questi legni apportano un effetto antibatterico, rilassante e balsamico naturale.
  • Marmo e le pietre: la bellezza naturale del marmo e delle pietre viene spesso impiegata per dare vita a vasche da bagno scenografiche. Questi elementi presentano una struttura meravigliosa e delle venature uniche, ma sono estremamente pesanti nella loro struttura. La loro presenza si adatta a bagni di grandi dimensioni, dove possono esprimere il meglio di sé. Il loro costo è molto elevato, soprattutto se si tratta di vasche da bagno ricavate da un unico blocco di pregiata pietra naturale.

vasca_nero_marmo

  • Acciaio smaltato: vasca che durerà sicuramente nel tempo. Pesa molto e lo smalto è facilmente graffiabile con la conseguenza che la vernice mancante potrebbe far affiorare ruggine nel tempo.
  • Gelcoat : è una resina plastica che viene applicata come uno strato protettivo sulla superficie della vasca. Questo rivestimento in gelcoat è progettato per fornire una finitura liscia, resistente e facile da pulire. Le vasche da bagno realizzate con il materiale gelcoat offrono diversi vantaggi. Innanzitutto, il gelcoat è resistente alle macchie, agli urti e all’usura quotidiana, mantenendo la sua bellezza e la sua lucentezza nel tempo. È anche resistente alla luce UV, evitando sbiadimenti e ingiallimenti causati dall’esposizione al sole.
  • Corian: si tratta di un materiale innovativo, sintetico, inventato dalla francese Dupont nel 1967. Si presenta duttile da lavorare ed è molto eclettico. Resistente, facile da integrare ad altri materiali, il corian offre tante buone caratteristiche ad un prezzo accessibile, a cui associa una lunghissima durata dell’elemento nel corso del tempo.

vasca_in_pietra

 

  • Luminist: è una resina che sfrutta la sua illuminazione interna per dare vita a creazioni molto scenografiche e ricche di effetto. Grazie a questa possibilità la superficie appare levigata e molto elegante e da vita ad un tocco stilistico di sicuro interesse. Il luministis presenta un costo piuttosto variabile, in quanto tutto dipende dalla lavorazione a cui viene sottoposto. Si tratta, in ogni caso, di un materiale salubre, inattaccabile da muffe e batteri e facilissimo da pulire.
  • Cristalplant: questo materiale si presenta morbido al tatto e presenta un’estetica molto simile alla pietra naturale. La sua anima è ecologica in quanto è completamente riciclabile. Le vasche da bagno in cristalplant presentano un costo piuttosto alto, ma offrono prestazioni ottimali, soprattutto in ambienti dalle dimensioni contenute.
  • Metacrilato e polimetacrilato: si tratta di polimeri in plastica. La maggiorparte delle vasche da bagno e idromassaggi sono realizzati con questo materiale, molto resistente ed economico è anche leggerissimo.
  • I metalli: nella realizzazione delle vasche da bagno vengono impiegati lo zinco spesso, la lamiera smaltata e la ghisa. Questi elementi sono molto piacevoli, ma presentano un costo elevato se sono di ottima qualità. Forse la loro manutenzione può risultare più complicata rispetto alla ceramica e ai materiali plastici ma, in ogni caso, i metalli vengono sottoposti a bagni di acidi che li rendono impermeabili e inattaccabili da agenti esterni.

LEGGI ANCHE: Docce Senza Piatto Idee per realizzarle.

Vasche che mantengono il calore

Ci sono diversi materiali utilizzati nella produzione di vasche da bagno che offrono una buona ritenzione del calore. Ecco alcuni esempi:

  1. Acciaio smaltato: Le vasche da bagno in acciaio smaltato sono fatte di una base di acciaio rivestita con uno smalto ceramico. Questo materiale è noto per la sua eccellente capacità di ritenere il calore, consentendo all’acqua di rimanere calda più a lungo. Inoltre, l’acciaio smaltato è resistente e facile da pulire.
  2. Ghisa smaltata: Le vasche da bagno in ghisa smaltata sono rinomate per la loro notevole ritenzione del calore. La ghisa è un materiale denso e pesante che trattiene il calore per un periodo di tempo prolungato, consentendo di godere di bagni più caldi e confortevoli. Inoltre, le vasche in ghisa smaltata hanno un aspetto tradizionale e duraturo.
  3. Acrilico termico: Le vasche da bagno in acrilico termico sono realizzate con uno strato di acrilico di alta qualità e un rinforzo termico aggiuntivo. Questo strato termico aiuta a mantenere la temperatura dell’acqua più a lungo rispetto ad altre vasche in acrilico tradizionali. Le vasche in acrilico termico sono leggere, resistenti e offrono un’ampia varietà di forme e design.
  4. Pietra naturale: Alcune vasche da bagno sono realizzate in pietra naturale, come il marmo o il granito. Questi materiali hanno una buona capacità di ritenzione del calore e possono mantenere l’acqua calda per un periodo di tempo più lungo. Le vasche in pietra naturale offrono anche un aspetto lussuoso e unico.
  5. Legno trattato: Le vasche da bagno in legno trattato sono fatte di legno di alta qualità che è stato opportunamente sigillato e trattato per resistere all’acqua e mantenere il calore. Il legno ha una capacità naturale di trattenere il calore e può creare un’atmosfera calda e accogliente nel bagno.

È importante notare che la ritenzione del calore dipende non solo dal materiale della vasca da bagno, ma anche dall’isolamento termico della stanza e dall’efficienza del sistema di riscaldamento dell’acqua utilizzato.

 

(Visited 11,179 times, 1 visits today)
VASCA1

Luca Miacola

arredatore per casa, specializzato in design bagno, vasche, idro-saune e cabine idromassaggio.

3 Comments

  1. Anche la vetroresina viene utilizzata per la realizzazione delle Vasche. E’ un materiale molto robusto e forte che si pulisce facilmente e costa poco. Questa sostanza inoltre è molto leggera ed economica.

  2. Salve complimenti per le informazioni. Ero intenzionato ad installare una vasca antica marmorea in pietra di cui mi sono innamorato. Volevo sapere se c’erano problemi di “peso”, calcolando che va riempita d’acqua non vorrei che il solaio cedesse, le misure sono le classiche 170 cm per 70 con 40 cm di altezza.
    grazie

    • Una vasca del genere non dovrebbe contenere più di 200 litri, sommato al peso del materiale in pietra sei abbastanza tranquillo, i solai reggeranno, specialmente se non la installi proprio al centro della stanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *